top of page
  • consulenza03

2023: TORNA L'OBBLIGO DELLA DIAGNOSI ENERGETICA

DESCRIZIONE

Il 2023 è l’anno in cui le grandi imprese e le aziende a forte consumo di energia dovranno eseguire una revisione della propria diagnosi energetica, obbligatoria ogni 4 anni.

La Diagnosi Energetica per un'impresa consiste nell'analizzare come viene utilizzata l'energia e valutare quali interventi di miglioramento possono essere fatti per ridurre i costi e le spese di gestione.

Ecco alcuni dei punti salienti della normativa:

  • Le Diagnosi Energetiche possono essere eseguite solamente da soggetti certificati come ESCO (secondo la norma UNI 11352) ed EGE (secondo la norma UNI 11339)

  • l’obbligo per le imprese energivore di eseguire almeno un intervento di efficienza tra quelli definiti in diagnosi o di adottare un sistema di gestione dell’energia ISO 50001; a tal fine, il decreto Legislativo 73/2020 ha introdotto sanzioni per la mancata realizzazione degli interventi.

QUANDO È OBBLIGATORIA LA DIAGNOSI ENERGETICA

· per le aziende energivore per le aziende energivore (quelle che per svolgere le loro attività consumano una grande quantità di energia);


· per le grandi aziende.


TEMPISTICA DI ADEGUMENTO

Le disposizioni hanno effetto a decorrere dal 17 dicembre 2023 per le aziende che hanno impiegato tra i 50 e i 249 dipendenti nell’ultimo anno.

LA SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE

Per la maggior parte delle imprese, la scadenza è prevista per il 5 dicembre 2023.


SANZIONI

La Diagnosi Energetica obbligatoria deve essere presentata al Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) entro la fine dell'anno in corso, pena sanzioni che possono arrivare fino a 40.000 euro.

Comments


bottom of page